Il Presidente Sudafricano Scioccato: Una Nuova Era per i BRICS Direttamente da Johannesburg

Il Presidente Sudafricano Scioccato: Una Nuova Era per i BRICS Direttamente da Johannesburg
Sudafrica

Il presidente Cyril Ramaphosa del Sud Africa ha espresso il suo sostegno all’espansione del gruppo BRICS, che include Brasile, Russia, India, Cina e Sud Africa, durante un discorso alla nazione. Ha affermato che oltre venti paesi hanno ufficialmente richiesto di entrare a far parte di questo influente blocco. Queste dichiarazioni sono state rilasciate in vista della XV Cumbre dei Capi di Stato e del Governo, che si terrà a Johannesburg, Sud Africa.

Durante il suo discorso, Ramaphosa ha sottolineato che la cumbre discuterà la possibilità di espandere la membership dei BRICS. Sebbene non abbia menzionato i paesi specifici, è noto che diverse nazioni hanno espresso il desiderio di entrare a far parte del gruppo. Il presidente sudafricano ha enfatizzato che il Sud Africa sostiene l’espansione dei BRICS perché il valore di questo gruppo supera gli interessi dei suoi membri attuali. Ha anche sottolineato l’importanza per i BRICS di costruire alleanze con altre nazioni che condividono le loro aspirazioni.

Secondo Ramaphosa, il mondo sta diventando sempre più complesso e diviso, con il multilateralismo che viene sostituito dalle azioni di vari blocchi di potere. Nonostante le pressioni esterne, il Sud Africa ha dichiarato che non si schiererà con nessuna superpotenza globale. Il presidente ha sottolineato che un BRICS ampliato rappresenterebbe nazioni diverse che desiderano un ordine globale più equilibrato.

Il presidente ha evidenziato l’importanza di questa cumbre, poiché il mondo sta affrontando sfide cruciali che avranno un impatto sugli eventi futuri. È da notare che questa sarà la prima cumbre fisica dei BRICS dal 2019, poiché le precedenti sono state organizzate in modo virtuale a causa della pandemia mondiale.

La cumbre vedrà la partecipazione di presidenti e primi ministri di diversi paesi, ma mancherà la presenza del leader russo Vladimir Putin. Tuttavia, altri leader di paesi non appartenenti al gruppo BRICS hanno confermato la loro partecipazione alle discussioni. Sarà un evento di grande rilevanza politica e geoeconomica, in cui saranno affrontati temi cruciali per il futuro delle relazioni internazionali. Sarà interessante vedere come si evolveranno le discussioni riguardanti l’espansione del blocco BRICS e l’eventuale ingresso di nuovi membri.