BitClout

Gli NFT su Bitclout: Tutto quello che c’è da sapere sugli NFT su Bitclout

Oggi siamo orgogliosi di annunciare che gli NFT sono arrivati sulla piattaforma BitClout! Stiamo dando gli ultimi ritocchi a tutto ora. Nel frattempo, questo post ti dirà tutto ciò che devi sapere sul lancio imminente e le sue implicazioni sul futuro delle criptovalute, dei social media e dell’economia dei creatori.

Cosa sono gli NFT?

I token non fungibili (NFT) sono risorse digitali che possono essere acquistate e vendute, in genere rappresentano una parte di contenuto digitale. Ad esempio, un artista può pubblicare un’immagine digitale come NFT e metterla in vendita al miglior offerente. Quando lo fanno, la storia di chi possiede l’immagine può essere tracciata sulla blockchain come un modo per mostrare la provenienza dell’opera d’arte. E anche se chiunque nel mondo può normalmente vedere l’immagine, c’è solo una persona che la possiede in modo dimostrabile, proprio come se il pezzo fosse un dipinto appeso in un museo.
Il modo più semplice per capire veramente gli NFT, però, è guardare alcuni esempi. Di seguito elenchiamo esempi di concetti NFT popolari, nonché piattaforme NFT popolari, che sono servite come ispirazione per il prodotto BitClout NFT. È importante sottolineare che, poiché BitClout è una piattaforma intrinsecamente social, prevediamo che i casi d’uso per NFT si estenderanno ben oltre il semplice contenuto digitale e ne discuteremo in dettaglio nella prossima sezione.

Esempi di concetti NFT popolari:

Mercati NFT popolari:

Perché NFT su BitClout?
Con BitClout, ci siamo sempre concentrati sulla creazione di modi innovativi e coinvolgenti per monetizzare i creator. Abbiamo iniziato con le monete dei creatori, che ti consentono di investire nelle persone a cui tieni. Poi abbiamo aggiunto i diamanti, che ti permettono di dare suggerimenti che appaiono come badge sul profilo del destinatario.
Gli NFT sono la nostra terza grande svolta e legano tutto insieme. Prima di decidere di lavorare su NFT, abbiamo studiato tutte le principali piattaforme NFT per determinare cosa stava funzionando nello spazio e come potevamo far brillare davvero le NFT su BitClout in un modo unico. Siamo usciti molto eccitati dalle seguenti possibilità…
1) Mescolare NFT e social media
Quando qualcuno acquista un’opera d’arte o un oggetto da collezione, lo fa in parte perché porta loro gioia personale, ma in parte perché vuole metterlo in mostra. Uno dei principali superpoteri di BitClout è che ogni funzionalità aggiunta ha un componente sociale intrinseco integrato e gli NFT non fanno eccezione.
Nel caso degli NFT BitClout, abbiamo l’opportunità di mostrare la collezione NFT di un utente sul loro profilo e di consentire agli utenti di interagire con i loro NFT tramite commenti, Mi piace, diamanti e altro. Improvvisamente, l’atto di acquistare un NFT si sposta da un motivo puramente personale e/o economico a uno intrinsecamente sociale. Inoltre, poiché BitClout ha un concetto nativo di identità sotto forma di profilo utente, la reputazione dell’emittente è legata alla NFT in un modo molto più significativo, soprattutto per celebrità e superstar con marchi preesistenti. Ciò non solo aumenta il valore degli NFT di BitClout, ma pensiamo che porterà anche a tutti i tipi di dinamiche interessanti che mescolano collezionismo, flessibilità e social.
Di seguito sono riportati solo alcuni esempi delle possibilità…
Nuovi casi d’uso NFT
  • Matrici di biglietti da collezione. Se dovessi vendere i biglietti per un concerto sotto forma di BitClout NFT, ogni partecipante otterrebbe automaticamente una mancia del biglietto virtuale sul proprio profilo per commemorare l’evento che i suoi amici vedrebbero (per non parlare della promozione extra che otterrai dai tuoi portamonete!). Riesci a immaginare se @3LAU vendesse i suoi biglietti come BitClout NFT? Questa meccanica può essere utilizzata anche per vendere biglietti per eventi esclusivi come la prima di un film o un gala esclusivo.
  • Cimeli fisici: la stanza del collezionista digitale. Immagina di vendere un cimelio fisico, come un oggetto di scena da un set cinematografico, con un NFT allegato, emesso dal venditore originale, che il
    l’acquirente può flettere sul proprio profilo. Questo trasforma il profilo di un utente in un inventario della stanza del suo collezionista, dove puoi vedere tutte le cose interessanti che possiede, sia nel mondo digitale che fisico, con
    NFT che fungono da certificati di autenticità emessi e firmati direttamente dal venditore originale. Riesci a immaginare se un giorno qualcuno come @GeorgeTakei di Star Trek ripulisse il suo armadio usando gli NFT di BitClout?
  • Esperienze esclusive. La vendita di esperienze come NFT ha un senso unico su BitClout. Ad esempio, i creatori con un ampio seguito possono offrirsi di cenare o ospitare una sessione di domande e risposte con una manciata dei loro più grandi fan coniando e vendendo un NFT “uno su 10”. Con BitClout, poiché gli NFT sono intrinsecamente social, il creatore può coinvolgere i propri follower chiedendo loro di commentare spiegando perché vogliono aderire prima di fare un’offerta. Il creatore ha quindi il pieno controllo sulla determinazione dei vincitori e quei vincitori non solo incontrano il creatore, ma possono anche sfoggiare il fatto che lo hanno fatto sul loro profili per sempre. Forse @wolfofwallst potrebbe fare concorrenza al pranzo di beneficenza di Warren Buffet!
  • Contenuti digitali sbloccabili esclusivi. Gli NFT BitClout hanno una parte “sbloccabile” che solo il vincitore dell’NFT può vedere. Questo crea interessanti casi d’uso intorno alla vendita di beni digitali iperesclusivi. Ad esempio, un artista può rilasciare un album una settimana prima come NFT sbloccabile di 1/10.000 in modo che solo i suoi veri fan che vincono l’NFT possano ascoltarlo in anticipo. Ciò comporterebbe un flusso di cassa extra per l’artista pur consentendo loro di acquisire le stesse entrate di streaming una settimana dopo. Riesci a immaginare di ottenere l’accesso anticipato al prossimo album di @thechainsmokers e di ottenere un NFT insieme ad esso?
  • Gruppi di chat esclusivi. I creatori possono offrire gruppi di chat esclusivi utilizzando BitClout NFT per gate
    accesso. Ad esempio, un creatore può vendere un NFT 1/100 in modo tale che qualsiasi proprietario attuale del NFT sia in grado
    per partecipare a un gruppo Telegram esclusivo, a una chiamata Zoom settimanale, ecc… Lo abbiamo già visto accadere con creatori come @craig, ma ha senso anche per gli addetti ai lavori sportivi come @adamschefter.
    Contenuti interattivi. Per i creatori di contenuti, gli NFT di BitClout possono essere utilizzati come un modo per sollecitare il feedback dei fan o per guidare la direzione dei contenuti. Ad esempio, il creatore di un podcast può vendere un NFT in cui il vincitore decide di cosa parlerà il prossimo episodio. Il creatore può sollecitare commenti dagli utenti prima che facciano le loro offerte e ha il controllo finale su chi sceglie come vincitore. In alternativa, gli artisti musicali possono offrirsi di inserire il nome di un vincitore NFT in una canzone o includerlo in un video musicale e il vincitore avrebbe il NFT sul proprio profilo per commemorare l’esperienza. Il creatore di un film o di un cortometraggio potrebbe vendere i crediti del produttore nel montaggio finale come NFT. Potresti immaginare se il vincitore di un BitClout NFT potesse decidere l’argomento per il prossimo spettacolo di @shaanvp o vincere uno shoutout alla fine di un combattimento @jakepaul o @loganpaul? Che ne dici di un Clubhouse AMA con @alexisohanian, in cui i vincitori di un NFT “uno su 10” arrivano per primi sul palco? O forse possiamo finalmente far funzionare @BennyBlanco
  • Rolex a prova di contraffazione, borse Chanel, ecc… I grandi marchi hanno un grosso problema con contraffazione: un vero Rolex vale molto di più di un contraffatto, ma spesso i contraffatti possono esserlo così buoni che è difficile distinguerli. Ora, immagina una soluzione basata su BitClout NFT per cui un marchio di lusso crea un profilo BitClout ufficiale e offre un NFT associato a ogni singola vendita dei loro prodotti. Ora, un utente non solo ottiene prove digitali e indimenticabili che possiedono un oggetto reale, ma possono anche mostrare contemporaneamente il loro acquisto sul loro profilo che tutti i loro amici possono vedere. Quindi, se mai rivenderanno il loro Rolex, possono trasferire l’NFT insieme ad esso, consentendogli di fungere da certificato di autenticità emesso e firmato digitalmente direttamente dal marchio e che tiene traccia della provenienza dell’oggetto per tutta la sua vita.
    Carte collezionabili digitali. Qualsiasi creatore sufficientemente noto può creare da solo carte collezionabili digitali semplicemente emettendo un NFT “uno di N”. Tutto ciò che devono fare è creare un’opera d’arte unica, come un disegno criptopunk di se stessi, e i loro più grandi fan possono sfoggiarlo sui loro profili. In particolare, ogni BitClout NFT ha un numero di serie, quindi ognuno sarà speciale, anche all’interno dello stesso numero. @ab84, potresti essere la prima carta collezionabile BitClout NFT!
  • Belle Arti. I principali artisti hanno dimostrato che le NFT saranno una parte importante del futuro delle belle arti. Non solo consentono a chiunque di godersi il lavoro dell’artista, ma fanno anche un lavoro molto migliore nel tracciare la proprietà di un pezzo, il che significa che la provenienza non può essere falsificata. Il fatto che BitClout incorpori anche l’identità dell’artista, attraverso il suo profilo, nel conio di una NFT dovrebbe, speriamo, aumentare ulteriormente il valore e l’utilità delle NFT emesse dagli artisti. Gli artisti su BitClout hanno già innovato in modo estremamente veloce e siamo così entusiasti di portare le cose al livello successivo con BitClout NFT. Forse possiamo anche convincere @beeple a rivendicare finalmente il suo profilo!
    Il futuro della Carità. Gli enti di beneficenza possono creare profili su BitClout, proprio come le persone normali. Quando lo fanno, chiunque può scegliere di inviare loro BitClout come parte della vendita del proprio NFT. Ad esempio, qualcuno potrebbe mettere all’asta una cena con se stesso, ma specificare che tutto il ricavato andrà alla Croce Rossa. Quindi sarebbero in grado di dimostrare digitalmente che i fondi sono andati a quell’ente di beneficenza. In alternativa, un ente di beneficenza può partecipare direttamente al divertimento emettendo NFT propri. Ad esempio, un ente di beneficenza potrebbe emettere NFT in cui ognuno rappresenta un particolare acro di alberi che verranno piantati. Ciò consente al proprietario di mostrare il proprio contributo a qualsiasi causa a cui tiene profondamente, il che potrebbe aumentare significativamente le somme che le persone sono disposte a dare. È un po’ sorprendente che i social media e la beneficenza non siano più strettamente collegati oggi, ma crediamo che BitClout possa finalmente cambiarlo e rendere le donazioni più facili e divertenti che mai.
    Possedere un pezzo di storia. Su BitClout, qualsiasi post che un utente fa può anche essere coniato
    come NFT e venduto. L’utente che “possiede” l’NFT risultante può essere visto come il proprietario di un pezzo di
    storia. Ad esempio, se un presidente degli Stati Uniti in carica si unisse teoricamente a BitClout in futuro e
    l’ha usato per fare un annuncio monumentale, come la fine dei blocchi COVID degli Stati Uniti, qualcuno potrebbe
    possiedi quel posto molto speciale e tutti i proventi potrebbero essere donati in beneficenza al presidente
    scelta. Ci accontenteremo anche di un’altra foto a torso nudo di @chamath, solo per essere chiari.

L’elenco di cui sopra è solo l’inizio; è proprio quello che abbiamo inventato finora. Non vediamo l’ora di vedere cosa produrrà la community una volta che gli NFT di BitClout saranno effettivamente pubblicati nel mondo.
In passato, NFT e social media erano separati: si coniava un NFT su una piattaforma e poi lo si pubblicava sui social media. Ora possono unirsi, come avrebbero sempre dovuto essere, aumentando il coinvolgimento, la portata, il valore e la monetizzazione per i creator.

2) Flussi di cassa NFT ai possessori di monete

Le monete del creatore sono una grande superpotenza di BitClout che stiamo portando al livello successivo con il lancio di NFT. Su BitClout, una percentuale della vendita di ogni NFT può essere restituita ai possessori di monete di un creatore come flusso di cassa (incluse le vendite secondarie). Con questa caratteristica chiave, gli NFT BitClout “chiudono il cerchio” tra le attività di un creatore su BitClout e il valore della loro moneta.

Improvvisamente, le monete del creatore non sono più oggetto di pura speculazione; piuttosto, sono direttamente collegati all’attività di un creatore sulla piattaforma. Ciò significa che, per la prima volta, i follower possono partecipare alla crescita di un creatore piuttosto che guardare in disparte mentre salgono alla celebrità. Questo non è mai stato possibile prima e cambia il rapporto tra un creatore e i suoi fan, da uno in cui i fan pagano per il loro lavoro, a uno in cui investono nel creatore e crescono insieme.

Inoltre, legare i flussi di cassa alle monete dei creatori fa in modo che qualsiasi creatore che voglia commercializzare un nuovo contenuto abbia un intero esercito di possessori di monete che sono investiti nel loro successo e li aiuterà a spargere la voce. La distribuzione non è più solo il lavoro del creatore, e non hanno bisogno di dare la propria vita a una società per ottenerlo. I tuoi fan sono i tuoi investitori e i tuoi distributori allo stesso tempo perché sono economicamente allineati con te in un modo che non era possibile prima di BitClout.

Infine, e forse la cosa più interessante, questi flussi di cassa alla fine non sono propri del creatore stesso; piuttosto, allo stesso modo in cui un dipinto di Picasso continua a ottenere un prezzo elevato dopo la sua vendita primaria originale, gli NFT di un creatore su BitClout possono continuare a scambiare e produrre flussi di cassa per le monete del creatore molto tempo dopo che il creatore se ne è andato. Quindi, in un certo senso, legare i flussi di cassa alle monete del creatore rende il loro possesso analogo a possedere una percentuale di ogni vendita di ogni opera che il creatore ha o produrrà mai su BitClout. Ti immagini se Picasso avesse una moneta del creatore collegata a tutte le sue opere?

Come funzionano gli NFT di BitClout (con elementi visivi)

Il modo più semplice per vedere come funzioneranno gli NFT di BitClout è dare un’occhiata a questo link.
Molto semplicemente, i passaggi per coniare e vendere un BitClout NFT sono i seguenti:

  • Crea un post, che consiste in un frammento di testo e un’immagine o un video incorporati. Tutto
    Gli NFT su BitClout iniziano come post e puoi trasformare qualsiasi post preesistente in un NFT.
  • Premi “Mint NFT” e seleziona tra le opzioni:
    Puoi coniare un NFT “one of a kind” o “one of N”. In quest’ultimo caso, ci saranno più vincitori dello stesso contenuto.
    Il creatore può impostare una royalty per il creatore e una royalty per il possessore di monete. Questa è una percentuale della vendita che andrà al creatore e ai possessori di monete del creatore come flusso di cassa. Questo flusso di cassa colpisce anche ogni vendita secondaria dell’NFT. La piattaforma BitClout non richiede commissioni. Tieni presente che stiamo lavorando per consentire la specifica di chiavi pubbliche arbitrarie come mezzo per distribuire in modo programmatico i proventi ad altri account, come gli account di beneficenza.
    Facoltativamente, il creatore può impostare un contenuto sbloccabile a cui solo il vincitore del NFT avrà accesso. Questa funzione consente di costruire esperienze iperesclusive su BitClout NFT, come brani unici nel loro genere che solo il vincitore può ascoltare.
  • Una volta coniato un NFT, gli utenti possono fare offerte su NFT. Devono avere abbastanza nel portafoglio per coprire l’offerta, ma nulla viene prelevato dal portafoglio fino a quando l’asta non viene chiusa dal creatore. Ciò consente agli utenti di fare offerte su tutte le cose che desiderano.
  • Ogni volta che il creatore è pronto, può chiudere l’asta selezionando un vincitore, o vincitori nel caso di un NFT “uno di N”. È importante sottolineare che il creatore ha il pieno controllo su chi può possedere il proprio lavoro; non devono darlo al miglior offerente.
  • Una volta che l’asta è finita, il vincitore o i vincitori possono mostrare l’NFT sul loro profilo. Viene visualizzato nella scheda NFT e può essere aggiunto alla loro pagina principale.

Non volevamo complicare eccessivamente le cose e crediamo che questo semplice insieme di funzionalità consenta tutti gli interessanti casi d’uso descritti in precedenza.
Infine, come mezzo per concentrare la liquidità attorno a determinati NFT, abbiamo progettato un sistema che consente agli operatori dei nodi di programmare “vetrine”. Le vetrine funzionano come segue:

  • Un operatore di nodo seleziona una raccolta di NFT che desidera mostrare.
  • L’operatore del nodo pianifica che questi NFT si “abbandono” in un determinato momento.
  • All’ora programmata, i nuovi NFT vengono visualizzati nella home page nella propria scheda.

Utilizzando questo sistema, un operatore di nodo può curare una raccolta di NFT ogni settimana, o anche più frequentemente, e coinvolgere la comunità che li circonda. Questo, in un certo senso, consente agli operatori del nodo di fungere da curatori delle proprie gallerie digitali, con ogni goccia che introduce una nuova mostra.

 

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *